Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

Entrare nelle vie di Dio

Buongiorno amici e buona giornata nella gioia del Signore Gesù Cristo. Oggi chiamati a vivere la vera esistenza della fede. «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente. Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».“La nostra paura più profonda non è di essere inadeguati, ma di essere potenti ogni oltre limite. E’ la nostra luce, non la nostra ombra, a spaventarci di più. Siamo figli di Dio. Siamo nati per rendere manifesta la gloria di Dio che è in noi. E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere, inconsapevolmente diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso”.
Queste parole di Nelson Mandela sono il migliore commento al Vangelo di oggi, con la chiamata ad essere sale e luce del mondo. Si tratta di affidarsi alla parola che ci chiama ad uscire da noi stessi per entrare nelle vie di Dio, non lasciandoci bloccare dai nostri limiti e dalla misura delle nostre possibilità, ma confidando, come la vedova di Sarepta, in Dio, che può moltiplicare quel poco che siamo e che abbiamo. (Mt 5,13-16)