Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi

Il dono che il Signore si aspetta da noi.

Buongiorno amici. Oggi chiamati ad un esame di coscienza sulle nostre offerte… “…Tutti costoro, infatti, hanno gettato come offerta parte del loro superfluo. Ella invece, nella sua miseria, ha gettato tutto quello che aveva per vivere”. Che se ne fa Dio del nostro superfluo offerto con indifferenza? A che scopo offrire le cose che non servono a nessuno? Dio ama chi dona con gioia, fosse anche solo una briciola di pane, perché non si possiede null’altro; come la vedova evangelica che non ha altro da offrire se non se stessa. Questo il dono che il Signore si aspetta da noi, noi stessi : perché dunque preoccuparci per la materialità asfittica della nostra vita di tutti i giorni, che più possiede e più vorrebbe possedere, quando ciò che importa a nostro stesso Signore è la nostra stessa persona? La generosità evangelica è uno stile ancora attuale, fonte di vita per dispensare una linfa divina. Siamo dunque anche noi invitati a sbarazzarci dagli ornamenti inutili che ci separano dalla visione di Dio. (Lc 21, 1-4)