Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

La nostra chiamata

Buongiorno amici e buona giornata nella gioia del Signore Risorto. Oggi chiamati ad accogliere Gesù. In verità, in verità io vi dico: chi accoglie colui che io manderò, accoglie me; chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Gesù conosce quelli che ha scelto e inviato. Noi possiamo rispondergli, nelle varie fasi della vita: si o no! Così è successo agli apostoli, a Giuda, a Davide. Chi risponde si alla vocazione, affidatagli da lui, può diventare servo e beato nell’umiltà. Chi accoglie il servo e l’inviato accoglie Gesù, che è Io sono, il Figlio di Dio, e in lui accoglie il Padre. Se “il padrone”, colui che invia è Dio, quanto grande sarà, nella sua piccolezza, il servo e l’inviato! E’ la grandezza dell’essere creatura amata, che può cantare la fedeltà del Signore lungo la storia, e dell’essere Figlio del Padre in Cristo, primogenito. Riconosciamo, oggi, la nostra chiamata e la nostra missione, vivendola cantando l’amore del Signore, magnificandolo nel nostro essere suoi servi e figli. (Gv 13,16-20)