Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

La nostra forza

Buongiorno amici e buona giornata nella gioia del Signore Gesù Cristo. Oggi chiamati a riconoscere in Cristo la nostra forza e gioia. Preghiamo per la pace nel mondo. «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto». Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio». Il Figlio dell’uomo, disse, deve soffrire molto, essere riprovato dagli anziani, dai sommi sacerdoti e dagli scribi, essere messo a morte e risorgere il terzo giorno.
Alle sofferenze fisiche si affiancano per Cristo quelle morali : l’incomprensione, il rifiuto della sua buona novella, l’indifferenza davanti ai suoi gesti e alle sue parole di vita. Per noi che abbiamo scelto di seguirlo, si prospetta la medesima via crucis e la sperimentiamo quando, a fronte dei nostri innumerevoli tentativi di annuncio veniamo derisi, incompresi e, la maggior parte delle volte, criticati. Cristo, tuttavia, non ci lascia soli, si fa solidale con noi e ci invita a non demordere, poiché il premio riservato a chi lo annuncia è la vita eternamente vissuta con lui. Questa è la nostra forza! (Lc 9,18-22)