Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

Le briciole della nostra piccola disponibilità.

Buongiorno amici. Oggi chiamati a ringraziare Dio per il dono di sé. «C’è qui un ragazzo che ha cinque pani d’orzo e due pesci; ma che cos’è questo per tanta gente?». Rispose Gesù: «Fateli sedere».
La folla segue Gesù affascinata dalle sue parole, da un prendersi cura delle infermità che guarisce le malattie del corpo e dello spirito. Quando vede tanta gente venire a lui, egli, che ha compassione della nostra fame di pane, d’amore, di speranza, ascolta il desiderio del cuore e rende reale quello che annuncia. Il suo agire non parte dal nulla, ma dalle briciole della nostra piccola disponibilità. Nelle mani di Gesù i cinque pani d’orzo e i due pesci si moltiplicano saziando tanta gente con sovrabbondanza. Lo tocchiamo con mano ogni volta che ci facciamo prossimo di chi è nel bisogno, senza temere per la nostra pochezza. Allora la comunione che celebriamo nell’eucaristia prende forma nel quotidiano. La gioia di donare  è seme del regno in un mondo accecato dalla sete di denaro. Mai come oggi, stiamo vivendo esattamente quanto accaduto in questo episodio evangelico. È tempo di agire, di condividere, basta con l’indifferenza e la pancia piena, è tempo di vivere una gioia contagiosa e incondizionata con quel Pane di vita eterna che continua la sua missione e sazia sempre ogni nostra necessità. Buon appetito. (Gv 6,1 – 15)