Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

L’essenziale è invisibile agli occhi

Buongiorno amici e buona domenica nella solennità dell’Ascensiorne del Signore. Oggi chiamati a vivere l’invisibile per renderlo sempre vivo nel tuo cuore.

“….Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo….”

Sono stupiti e amareggiati, i discepoli. Il Maestro se ne va proprio ora che, infine, avevano capito il grande disegno di Dio su Gesù, proprio ora che, finalmente, avevano superato il dolore e si erano convertiti alla gioia! L’ascensione segna la fine di un momento, il momento della presenza fisica di Dio, dell’annuncio del vero volto del Padre da parte di Gesù, che professiamo Signore e Dio, con la rassicurazione, da parte di Dio stesso della sua bontà e della sua vicinanza nello sguardo di noi discepoli. Ora è il tempo di costruire relazioni e rapporti a partire dal sogno di Dio che è la Chiesa: comunità di fratelli e sorelle radunati nella tenerezza e nella franchezza nel Vangelo. Medita: Signore, che ti rendi invisibile ai nostri occhi, porta via con te le nostre attese troppo umane di un regno secondo logiche di dominio. Liberaci anche dalla nostalgia e dalla paura di essere soli, che ci fa evadere dalle nostre responsabilità. Se alziamo gli occhi al cielo, ciò sia motivo di riacquistare fiducia in ciò che possiamo fare su questa terra che hai abitato e che ci affidi per una nuova creazione. Vengano ancora i tuoi angeli a rinvigorire la nostra speranza, per scorgere i segni del tuo Regno già presente e che troverà compimento al tuo ritorno. Questo penetrare nel mistero al di là di ogni apparenza contraria ci dia il coraggio di credere che tu cammini ancora con noi. Diceva la volpe al piccolo principe: Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi. (Lc 24,46- 53)