Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi

L’impegno per divenire terra fertile

Buongiorno amici. Oggi chiami ad un impegno maggiore, essere fertili. “Un’altra parte cadde sul terreno buono e diede frutto: il cento, il sessanta, il trenta per uno. Chi ha orecchi, ascolti”. La parabola del seminatore sottolinea l’importanza che la Parola di Dio deve avere nella vita del credente. Non sempre il nostro comportamento nei confronti di ciò che viene seminato in noi è coerente. Non esistono terreni predestinati: quando infatti, si interpretano i terreni come caratteri predeterminati di un individuo, si nega qualsiasi possibilità di conversione. Gesù vuole affermare che ognuno di noi può essere, nei vari momenti della sua esistenza, sia terreno buono che strada infeconda, e che è necessario un impegno per divenire terra fertile, nonostante le aridità e le infedeltà. E’ un vangelo che incoraggia e non certo una pagina che vuole innalzare i perfetti e relegare gli altri in una situazione senza uscita. (Mt 13,1-9)