Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

Signore insegnaci a pregare

Buongiorno amici e buona giornata nella gioia del Signore Gesù Cristo. Oggi chiamati a  compiere la volontà di Dio e a  impegnarsi a diffondere il suo regno sulla terra, così da poter chiedere il pane quotidiano, simbolo del pane eucaristico e di quel nutrimento che tutti gli uomini salvati mangeranno alla mensa comune, nella casa del Padre. Preghiamo per la pace nel mondo.  «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli».  Bisogna imparare a pregare da Gesù.
Il rischio infatti è quello di non fare una preghiera autenticamente cristiana e di fermarsi alla presentazione di richieste e di desideri solo nostri, che poco hanno a che fare con la novità del Vangelo.
Per questo solo Gesù può insegnare a pregare.
Il “Padre nostro” pone innanzitutto l’esigenza di farsi carico delle cose di Dio, di preoccuparci della sua causa, di invocare la venuta del suo regno.
Più di una formula, la preghiera del Signore, ci mostra l’essenza stessa di quella preghiera che sgorga dal cuore di ogni vero discepolo. Questi è colui che non vive più per se stesso, è colui che, proprio nel pregare, impara a convertirsi, a mutare le proprie prospettive, a diventare creatura nuova.
Per tutto questo, come i discepoli, continuamene chiediamo: Signore, insegnaci a pregare! (Lc 11,1-4)