Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

Sperimentare l’incontro col Crocifisso Risorto

Buongiorno amici e buona giornata nella gioia del Signore Risorto. Oggi festa di San Marco Evangelica. Oggi chiamati a dilatare il cuore a nuovi orizzonti di pace e di amore.

“…Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto…”

Nella festa di san Marco, l’invito che ci viene rivolto è ancora quello di dilatare lo sguardo e il cuore ad un orizzonte universale, a tutto il mondo. Nel suo vangelo Marco scrive che sotto la croce fu un centurione romano, un pagano, a proclamare Gesù Figlio di Dio. E’ questa confessione che siamo chiamati a rendere possibile per ogni uomo, in ogni luogo, in ogni tempo. I discepoli che hanno conosciuto la grazia di Dio manifestatasi in Cristo sono ora invitati a manifestarla ai loro fratelli. E’ significativo che la liturgia scelga oggi il salmo 88 nel quale prorompe gioioso l’inno del salmista: “Canterò senza fine le grazie del Signore, annunzierò la sua fedeltà nei secoli”. Quasi sempre, infatti, l’annuncio più efficace è trasmesso da chi nella propria carne ha sperimentato lo sconvolgente incontro col Crocifisso Risorto e non può non cantarlo con tutta la sua vita. (Mc 16.15-2)