Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi

Vedere, guardare, avere compassione

Buongiorno amici e buona XVI domenica del T. O. Oggi chiamati a vivere una nuova esperienza del dono ricevuto. “….Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose……” Li vide. Non è scontato. L’essere visti, poi l’essere guardai con amore è qualcosa di cui abbiamo assoluto bisogno perché ci fa esistere, fa si che noi ci rendiamo conto di essere riconosciuti; ci fa prendere consapevolezza di avere un posto nel mondo. E’ pura gioia l’essere visti, guardati con sguardo di compassione, passione condivisa, che ci fa aprire gli occhi facendoci nascere di nuovo. Quello sguardo posato con amore su di noi rimbalzerà dai nostri occhi per posarsi su tutte quelle pecore senza pastore che non trovano pace in sé, che non trovano un cuore, una casa accogliente, uno sguardo attento che le faccia rinascere. Vedere, guardare, avere compassione, aprire la casa del cuore: questo è stato fatto per noi, questo è ciò che dobbiamo fare. (Mc 6,30-34)