Anche la comunità prega ON-LINE | Prega con noi - Cammino Sinodale

Vno nuovo in otri nuovi

Buongiorno amici e buona giornata nella gioia del Signore Gesù Cristo. Oggi chiamati a far festa per gustare il vino nuovo.  Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finchè lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno. Spirito che erompe, che spacca, che fa anche paura perché fa sentire perduti. Vino nuovo, frizzante, buono. Il vangelo oggi ci invita a lasciarci rinnovare, a provare a gettare via le convinzioni senza convinzione, parole e gesti compiuti per abitudine. Ritrovare il senso del nostro credere, cioè del nostro esistere. Dare risposte vere a vecchie domande e suscitare domande nuove a cui cercare risposta. Che senso ha un digiuno osservato solo per precetto, per evitare sensi di colpa? E se digiunare fosse per ricordarci che l’uomo non è solo carne? E se fosse solidale, per non dimenticare chi non ha nulla, per insegnarci ad offrire qualcosa? E se così facendo improvvisamente riscoprissimo un senso per i gesti antichi che compiamo, un senso per noi, ora? Se dessimo ali alle nostre anime, nuovi sorrisi alle nostre vite? (Mt 9,14-17)